Alta Marea Verde è la denominazione data dalla nostra rete ad un team di 5 giovani del movimento Zero Waste che si è reso disponibile ad elaborare un programma di interventi in presenza nelle scuole, in workshops di due ore l’uno, da calendarizzare direttamente con gli insegnanti interessati, per promuovere il movimento scuole senza Plastica e la creazione di veri e propri team di bambini ( l’altaMarea Verde teams ) delle scuole elementari e delle scuole medie per salvare il pianeta dalla plastica.

Il programma da loro elaborato, sviluppa i seguenti temi:

  1. Ricerca e studio di materiali alternativi alla plastica e sostituzione degli oggetti a scuola ea casa con materiali ecologici (plastica rispetto alla bioplastica, vetro, metallo, carta …)
  2. Alla scoperta dell’inquinamento e degli sprechi d’acqua
  3. Analisi e riflessione sui 9 principi della democrazia dell’acqua (“Le guerre dell’acqua” dell’attivista e ambientalista indiana Vandana Shiva)
  4. Inquinanti dell’aria
  5. Pioggia acida
  6. (idrosfera e atmosfera: fonti di inquinamento e possibili soluzioni)
  7. La plastica nel mare: storia ed effetti della plastica sull’ecosistema marino e fluviale
  8. L’isola di plastica
  9. Plastica nella catena alimentare
  10. Riduzione dei consumi
  11. L’impronta ecologica
  12. Shopping leggero: riduzione degli imballaggi
  13. Spesa chilometro 0
  14. Riciclaggio e compounding
  15. principio delle 5 R: riduzione, riutilizzo, riciclo, raccolta e recupero)
  16. Uno scambio di giocattoli di plastica a scuola tra bambini eliminerebbe ulteriori acquisti da parte dei genitori e anche il problema del riciclaggio, dando la possibilità a chi non può avere nuovi giocattoli. Ionizzazione e pulizia dei giochi prima dello scambio in piena sicurezza

LABORATORI SCIENTIFICI

  1. Laboratorio scientifico: tempi di biodegradabilità dei rifiuti
  2. Laboratorio scientifico: creazione di bioplastiche
  3. Laboratorio scientifico: creazione di carta riciclata
  4. Laboratorio di recupero: costruzione di giochi con materiali di recupero
  5. Laboratorio di recupero: creazione di addobbi natalizi con oggetti in plastica riciclata
  6. Laboratorio scientifico: classificare i rifiuti prodotti in casa ea scuola in base alla loro origine (urbana, speciale …) e in base alle loro caratteristiche (pericolosi, non pericolosi …)
  7. Laboratorio scientifico: ricicliamo i nostri rifiuti: il compost
  8. Laboratorio scientifico: come fare la plastica di mais
  9. Laboratorio scientifico: effetto delle piogge acide sulle opere d’arte in marmo
  10. Laboratorio scientifico: riconosciamo e rileviamo microplastiche nell’acqua analizziamo i nostri fiumi.
  11. Laboratorio tecnologico: riconoscimento dei vari tipi di plastica
  1. Proposte per la riduzione della plastica all’interno della scuola (bottiglie d’acqua, snack sfusi in contenitori lavabili …)
  2. Proposta per eliminare la plastica usa e getta dalle mense scolastiche e sostituirla con piatti e bicchieri lavabili (in sinergia con le amministrazioni)
  3. Inserisci una colonna nel giornale della scuola dove puoi pubblicare un articolo relativo a uno studio scientifico sui vari tipi di inquinamento.
  4. L’utilizzo di robot per percorsi sul corretto smaltimento dei rifiuti
  5. Crea un video per convincere i tuoi amici a riciclare
  6. Creta un ballo per convincere i tuoi amici a comunicare sulle microplastiche
  7. Sperimentare nell’orto scolastico: riciclare, compostare, raccogliere e riutilizzare l’acqua piovana …
  1. Mostra fotografica di uccelli urbani (precedentemente alla mostra: studio e ricerca su come l’inquinamento li colpisce, diversità delle specie, ecc)
  2. Settimana dell’azione per il clima
  3. Campagne per ridurre le emissioni di CO2: a scuola a piedi, a scuola in bicicletta… (mobilità sostenibile).
  4. “Team verdi” nel cortile della scuola – gli alunni si organizzano in gruppi così ogni giorno saranno incaricati di promuovere suggerimenti per il riciclaggio (alternative alla plastica per i contenitori per la pausa pranzo, evitare l’uso di fogli di alluminio, per esempio)
  5. Rifletti sull’impronta ecologica e su come ognuno può ridurre la propria.
  6. Crea un’app in cui puoi scegliere tra comportamenti rispettosi dell’ambiente e non rispettosi.
  7. Al liceo chiedi ai bambini di elencare tutti gli oggetti di plastica che usiamo in palestra per svolgere attività di educazione fisica. Sarebbe bello creare laboratori per costruire piccoli strumenti con materiale di riciclo.
  8. (plastica rispetto a bioplastica, vetro, metallo, carta …)
  • Laboratorio di autoproduzione per costruire o riparare i giochi (con materiali di recupero e non solo) attività che si può replicare anche a casa con genitori e nonni nel fine settimana
  • Tabelloni con buone azioni per salvaguardare il pianeta e ridurre la plastica
  • Laboratorio creativo per creare casette per impollinatori da inserire negli orti/giardini con erbe aromatiche
  • Mostrare tutte le alternative sostenibili che si possono scegliere sia a scuola e a casa alla plastica monouso (wrap per alimenti in cera d’api, posate e contenitori bambù per merenda al sacco, creare una linea di borracce per l’acqua con disegni sull’ambiente realizzati dai bambini con una frase motivazionale sull’ambiente, piatti compostabili per feste di compleanno, shampoo solido e non nei flaconi in plastica, spazzolini in bambù etc…)
  • Spiegare perché bisogna evitare di acquistare e usare i palloncini e l’impatto di questi sull’ambiente
  • Laboratorio creativo con riciclo di tetrapak (se si portano il succo a scuola per merenda come poterlo riutilizzare)
  • Come creare dei fertilizzanti naturali con materiali di recupero (fondi di caffè, bucce di banana)
  • Le 5R dell’approccio zero waste costruite a isole, dove ogni stazione/isola/zona è un ambiente diverso (Riuso: si fanno esempi concreti di giochi/oggetti da riutilizzare – rifiutare: imparare anche a dire di no a cose di cui non abbiamo bisogno e comprendere cosa ci serve e cosa no (no all’accumolo di giochi e oggetti) etc con tutte le zone
  • Refuse – reuse – reduce – recycle – rot
  • Promuovere uno swap party: ovvero scambiarsi giochi/libri/oggetti che non si utilizzano più tra i compagni per insegnare che non c’è bisogno di comprare sempre cose nuove ma possiamo cercarle tra i nostri amici
  • Consigliare libri sulla plastica per bambini – da leggere a casa con i genitori e poi in classe (affrontare la storia cooperando insieme e facendo dei cartelloni dove si racconta quella storia o si trovano possibili soluzioni al problemi

“. I libri Salvamondo”

“La plastica. Il libro dei perché “

“Plasticus maritimus, una specie invasiva”

“50 missioni antiplastica”

“Un pianeta pieno di plastica”

    • Cartoni a tema ambiente e plastica
  • La plastica la fauna locale

  • Laboratorio creativo, creare delle shopper di stoffa da disegnare con tematiche sull’ambiente con delle frasi motivazionali d’esempio

  • Cooperazione tra bambini: raccontare/inventare una storia sulla plastica (tipo: Tino il sacchettino che viene scambiato per medusa nel mare e e a squadre i bambini raccontano un pezzo di storia ciasciuno sulla base delle prime frasi, cosi saranno loro stessi con la loro fantasia e sensibilità a raccontare una storia che tratti di una delle tematiche che sceglieremo

  • Un interno giorno plastic free: scegliere un giorno alla settimana che sia interamente plastic free, sia a scuola (merenda non confezionata- frutto- gioco senza plastica (etc) e a casa anche così che la nuova abitudine entri a far parte della quotidianità del bambino e influenzando cosi anche la famiglia e amici

  • Escape room: difficoltà a seconda dell’età: organizzare un rompicapo semplice in una stanza (area) se i bambini riescono ad indovinare la soluzione (gioco di squadra) riescono a sbloccare la prossima stanza e/o a salvare l’ambiente dalla plastica

  • Laboratorio di teatro basata sul riciclo (usare fogli di recupero per scrivere il copione, usare materiale per la scenografia riciclato, abiti etc..

  • Far portare da casa i propri rifiuti e imparare a differenziarli correttamente

  • Sostituire nelle scuole bicchieri di carta e bastoncini in legno nelle macchinette del caffè

  • A Natale organizzare babbo segreto regalando ai compagni un gioco

  • I 5 membri deal team si maschereranno da  5 supereroi delle 5R dove ognuno di loro ha un potere (es: Anna supereroina del riuso ha il potere di trasformare oggetti in nuovi oggetti, e lo insegna ai bambini attraverso azioni semplici; Mirco supereroe del riciclo spiega ai bambini come ricicla i materiali e come farlo correttamente… attraverso dei video brevi che facciamo vedere ai bambini e che poi l’esempio/tematica viene ripresa in classe) in questo modo cerchiamo di farli appassionare ed identificare come paladini dell’ambiente –> i bambini sono più speciali perché possono possedere tutti e 5 i poteri e insegnarlo ad amici e famigliari

Se interessati a  partecipare con una o più classi all’iniziativa : compilate il form di adesione

Lasă un răspuns